ringiovanimento delle mani

Ringiovanimento del dorso delle mani: rimedi naturali e trattamenti estetici

Ci sono parti del corpo che difficilmente riescono a mentire sull’età anagrafica: una di queste è senza dubbio il dorso delle mani. I principali segni dell’invecchiamento cutaneo che compaiono in quest’area sono disidratazione, rughe e screpolature.

Le mani sono sottoposte giornalmente a una serie di fattori stressogeni. Le utilizziamo per fare qualsiasi cosa, sia a casa e sia a lavoro, servono a sollevare e spostare cose, a scrivere su pc o smartphone, a svolgere le faccende domestiche. A volte, nel fare le pulizie, dimentichiamo di indossare i guanti, costringendo le mani a venire a contatto con detergenti che possono contenere sostanze sensibilizzanti o irritanti per la cute. Inoltre, laviamo spesso le mani, a volte sottoponendole a un notevole sbalzo termico, perché in estate sono calde e le mettiamo in acqua fredda per rinfrescarci, mentre nella stagione invernale facciamo il contrario.

Queste continue sollecitazioni, inevitabilmente, danneggiano l’integrità della cute, rendendola ancora più suscettibile all’azione degli stessi fattori stressogeni. Se a questo si uniscono i normali processi di cronoaging e fotoaging, è possibile che i segni dell’invecchiamento cutaneo si manifestino sul dorso delle mani ancor prima che sul volto.
Con il termine cronoaging, ci si riferisce ai segni e ai processi dell’invecchiamento legati all’età. Con il passare del tempo l’organismo tende progressivamente a rallentare la produzione di collagene, elastina e acido ialuronico, tre sostanze importanti per il mantenimento di struttura, elasticità e volumi dell’epidermide.
Collagene ed elastina si intrecciano, formando una vera a e propria “impalcatura” di sostegno, mentre l’acido ialuronico, legando a sé moltissime molecole di acqua, è responsabile del mantenimento dei volumi e dell’idratazione. Quando diminuisce la concentrazione di queste sostanze, iniziano a comparire i segni del cronoaging: comparsa di rughe, perdita di volumi ed elasticità cutanea, cedimenti della pelle verso il basso.

Per fotoaging si intende, invece, quel tipo di invecchiamento legato all’azione dei raggi UV, quindi derivante dall’esposizione al sole. Quanti di noi si preoccupano di applicare una crema con fattore protettivo adeguato anche sul dorso delle mani? Molto probabilmente, veramente in pochi. I raggi UV producono delle tipiche rughe, classificate come attiniche o da tramatura cutanea. Per evitare o ritardarne la comparsa, è opportuno applicare, almeno durante l’esposizione al sole, una crema con filtro adeguato anche sul dorso delle mani.
In ogni caso, per evitare che siano proprio le mani a rivelare la nostra età anagrafica, è importante riservare loro le stesse “coccole” quotidiane che riserviamo al volto, senza dimenticare che attualmente la medicina estetica ha reso disponibili dei trattamenti non invasivi, in grado di ringiovanire la pelle migliorandone la bellezza naturale e autentica.

Invecchiamento cutaneo del dorso delle mani: i rimedi naturali

I fattori stressogeni ai quali le mani sono sottoposte tutti i giorni contribuiscono a danneggiare l’integrità della cute. In particolare, quello che fanno è alterare il film idrolipidico superficiale, che altro non è che uno strato che protegge l’epidermide e che mantiene inalterata l’idratazione della pelle. Se esso viene in qualche modo danneggiato, l’epidermide inizia ad avere difficoltà a trattenere acqua al suo interno e la conseguenza più evidente è la perdita di idratazione cutanea. La pelle appare più secca, tende a “tirare”, ed è infatti questa sensazione che ci spinge ad applicare una crema per le mani.

Non a caso, le creme mani hanno generalmente una base lipidica: possono contenere ceramidi, oppure degli oli o dei burri naturali come l’olio di argan, o il burro di karité. Il principio secondo il quale agiscono è proprio quello di ripristinare il film idrolipidico superficiale, dando modo alla pelle di “riparare” i danni.
Lo stesso effetto protettivo si può ottenere da quelli che sono i classici “rimedi della nonna”: rimedi naturali, ottenibili da prodotti di uso comune che possono essere utilizzati per fare degli impacchi o delle vere e proprie maschere rigeneranti per il dorso delle mani.

Tra i rimedi naturali più utilizzati, troviamo:

  • Olio di oliva: massaggiare il dorso delle mani con olio di oliva e lasciare poi agire tutta la notte, indossando un paio di guanti. Al risveglio la pelle sarà notevolmente più liscia e morbida;
  • Tuorlo d’uovo: si può utilizzare il tuorlo d’uovo sbattuto per fare un impacco per le mani che dovrà essere lasciato agire per 15-20 minuti. È un ottimo rimedio per le mani screpolate;
  • Gel di aloe vera: è utile quando sulle mani si formano dei piccoli taglietti dovuti a secchezza e screpolature. Il gel di aloe vera disinfetta perché ha proprietà antisettiche e aiuta la pelle a rimarginare più in fretta. Se si ha a disposizione una pianta di aloe vera, la parte che andrà spalmata è quella gelatinosa che si trova internamente alla foglia;
  • Miele: mescolando il miele con un olio vegetale come quello di mandorla o di jojoba si può creare un impacco da usare come una vera e propria maschera rigenerante per le mani;
  • Patate: sono utili contro screpolature e irritazioni, in particolare quelle da freddo. La patata va lavata, sbucciata, grattugiata e mescolata a un olio, che può essere il classico olio di oliva o un olio di semi, successivamente la si applica sul dorso delle mani e la si lascia agire.

Invecchiamento cutaneo del dorso delle mani: i trattamenti di medicina estetica

In medicina estetica sono attualmente disponibili trattamenti iniettabili mini invasivi, applicabili con protocolli specifici per il ringiovanimento del dorso delle mani, nonché per i vari distretti del viso.
Il principio con il quale agiscono è quello di ripristinare i normali livelli di collagene, elastina e acido ialuronico, a livello del derma, in modo tale da poter sopperire a quel deficit legato alla progressiva minore produzione da parte dell’organismo.

I Centri Medici di Eccellenza Radiesse® hanno messo a punto una gamma di filler a base di microsfere di idrossiapatite di calcio che, stimolando i fibroblasti del derma a produrre collagene, elastina e acido ialuronico, aiutano a mantenere giovane la pelle, migliorandola in termini di elasticità e compattezza.
I risultati sono naturali e migliorano nel tempo, perché quello che viene stimolato è un processo biologico “normale” dell’organismo. Anche il principio attivo del filler è ampiamente tollerato, perché le microsfere di idrossiapatite di calcio vengono riassorbite ed eliminate fisiologicamente dall’organismo.

Come sottolinea il Dott. Giorgio Astolfi, Centro Medico di Eccellenza Radiesse®: “Il trattamento Radiesse® mani è una soluzione efficace e approvata FDA per l’idratazione profonda della cute. La seduta dura 30 minuti e non comporta tempi di recupero. Propongo questo tipo di trattamento a tutte quelle pazienti che hanno mani poco idratate e che col tempo diventano visibilmente “scheletrizzate”.

Cerca il tuo Centro qui: TROVA MEDICO.