Biostimolazione rigenerativa con idrossiapatite di calcio in estate

Biostimolazione viso con idrossiapatite di calcio in estate

La biostimolazione viso con idrossiapatite di calcio può essere eseguita anche in estate: ringiovanisce il viso stimolando la produzione di collagene ed elastina.

Con il contributo del Dott. Massimo Vitale

 

La pelle va incontro a notevoli cambiamenti con l’avanzare dell’età anagrafica, manifestando segni di invecchiamento come rughe, perdita di volume e comparsa di lassità. Questo porta come risultato ad una progressiva riduzione anche della definizione dell’ovale del volto, in particolare nella zona della linea mandibolare. 

Si perde gradualmente quello che è noto come “triangolo della giovinezza”. Un triangolo rovesciato, che rappresenta tutte le caratteristiche di un viso giovane: pelle soda e tonica, fronte ampia, sguardo fresco, zigomi alti e linea mandibolare perfettamente definita. Con l’invecchiamento il triangolo si rovescia e diventa dritto, quindi ci troveremo con fronte e sguardo più chiusi, zigomi e guance che cadono verso il basso causando lo smussamento dell’ovale e la perdita di definizione della linea mandibolare.

Le cause dell’invecchiamento cutaneo possono essere distinte in due tipologie:

  1. Cause fisiologiche, le quali determinano il processo noto come cronoaging o invecchiamento biologico, e che coinvolgono il tessuto cutaneo in tutti i suoi strati: epidermide, derma e ipoderma o tessuto sottocutaneo.
  2. Cause ambientali, tra le quali rientrano fattori atmosferici e stili di vita. Sappiamo tutti, ad esempio, che il sole può invecchiare la pelle, così come l’abuso di alcolici o il fumo di sigaretta. 

In entrambi i casi, si verifica una deplezione delle fibre di collagene e di elastina, le due proteine principali della struttura della pelle. Diminuiscono nel tempo anche le riserve di acido ialuronico, un disaccaride che legandosi all’acqua forma nel derma una matrice gelatinosa che garantisce idratazione profonda alla pelle e mantenimento dei volumi e dello spessore.

Con il passare degli anni la pelle perde volumi, spessore e tonicità. In più si formano le rughe: prima quelle di espressione, poi quelle attiniche o da tramatura cutanea, e poi ancora quelle gravitazionali. Tutto questo porta alla perdita delle caratteristiche di quel “triangolo della giovinezza” che abbiamo descritto.

L’invecchiamento è un processo biologico inevitabile, ma attualmente abbiamo conoscenze e strumenti che ci possono aiutare a prevenirlo, ritardarlo o contrastarlo. Tutti sappiamo, ad esempio, quanto sia importante proteggere la pelle durante l’esposizione solare. Abbiamo a disposizione per la skincare formulazioni cosmetiche sempre più efficaci ed innovative, ed inoltre la medicina estetica ci offre trattamenti di ringiovanimento sempre meno invasivi e con praticamente zero tempi di recupero.

Uno dei più avanzati è senza dubbio il trattamento Radiesse®, un trattamento di biostimolazione a base di idrossiapatite di calcio formulata sotto forma di microsfere, immerse in un gel carrier di carbossimetilcellulosa. Le microsfere di idrossiapatite di calcio stimolano i fibroblasti del derma a produrre nuovo collagene, andando a ripristinare le riserve perse con il tempo. Il gel carrier ottimizza il processo ed ha un effetto “rimpolpante” sui volumi (il classico effetto “filler”).

Per controllare il più possibile la comparsa dei segni dell’invecchiamento dobbiamo quindi agire su più fronti: alimentazione, skincare, stile di vita, protezione della pelle e trattamenti di medicina estetica mini invasivi, come la biostimolazione rigenerativa con idrossiapatite di calcio.

Prevenzione dell’invecchiamento cutaneo

Per avere una bella pelle dobbiamo necessariamente prendercene cura da molti punti di vista: dall’esterno, attraverso protezione e skincare giornaliera, ma anche dall’interno, con alimentazione e stile di vita il più sani possibile. 

Per quanto riguarda la dieta sono importanti acqua, vitamine e antiossidanti. Dove troviamo queste sostanze? Soprattutto in frutta e verdura di stagione. Degli antiossidanti possiamo trovarli anche nella frutta secca a guscio e in alcuni oli, come l’olio extravergine di oliva. Questi cibi contengono infatti la vitamina E, considerata un vero e proprio “scavenger” (letteralmente, “spazzino”) di radicali liberi. I radicali liberi in eccesso possono danneggiare le fibre collagene esistenti e favoriscono la degradazione dell’acido ialuronico.

Un’altra vitamina importante per la salute e la bellezza della pelle è la vitamina C, la quale stimola la produzione di collagene oltre ad agire anche lei come antiossidanti. Non possiamo poi non nominare il betacarotene, precursore della vitamina A, che aiuta a proteggere la pelle dal sole. 

Fare il pieno di queste sostanze è semplice: mettere in tavola ad ogni pasto (insieme al resto, ovviamente!) frutta e verdura secondo la loro naturale stagionalità (ad esempio, i pomodori sono ricchi di vitamina C, ma non se li acquistiamo a dicembre!).

La prevenzione passa anche e soprattutto per lo stile di vita: limitiamo gli alcolici, evitiamo il fumo di sigaretta e manteniamo lo stress a livelli normali. Perché con la routine giornaliera è normale sentirsi stressati a volte, ma è importante poi contrastarlo con momenti di relax: una passeggiata all’aria aperta, un corso di yoga, o quant’altro ci faccia stare bene.

La routine di skincare giornaliera può diventare essa stessa un momento di relax: detergente per pulire la pelle ed i pori ostruiti, tonico per riequilibrare il pH, crema per idratare, nutrire e ridurre i segni del tempo. In estate, non dimentichiamo di applicare una crema che abbia uno schermo protettivo verso il sole, sia per le radiazioni UVA e sia per le UVB. Durante l’esposizione al sole, evitiamo le ore più calde e applichiamo una crema con SPF adatto al nostro fototipo di pelle (nel dubbio, scegliamolo anche più alto!).

Cos’è la biostimolazione viso rigenerativa con idrossiapatite di calcio

La biostimolazione viso con idrossiapatite di calcio è un trattamento innovativo di medicina estetica per rigenerare la pelle e renderla più luminosa. In medicina estetica i trattamenti di biostimolazione rigenerativa stimolano la produzione di nuovo collagene ringiovanendo la pelle e rendendola più sana e luminosa.

I trattamenti di biostimolazione sono eseguiti attraverso la tecnica dei filler iniettabili, e una delle sostanze che si è rivelata più efficace e innovativa è l’idrossiapatite di calcio, sottoforma di microsfere, immersa in un gel di carbossimetilcellulosa. L’effetto che si ottiene con questo tipo di filler è triplice: più collagene ed elastina per una biostimolazione a lungo termine, lifting verticale del viso immediato, contouring e definizione, in particolare, del terzo medio inferiore.

Il collagene è la proteina più abbondante nel derma, dove insieme all’elastina forma una rete solida e stabile che sostiene l’epidermide, dando alla pelle compattezza ed elasticità. Con il passare degli anni il nostro organismo produce sempre meno collagene, ed è per questo che la pelle perde tonicità e si formano le rughe. Stimolando la produzione di collagene, i trattamenti di biostimolazione rigenerativa ringiovaniscono la pelle rendendola più sana e compatta, luminosa ed elastica.

I principali vantaggi della biostimolazione viso con idrossiapatite di calcio sono:

  • definizione;
  • lifting naturale;
  • biostimolazione a lungo termine del collagene.

Sono i tre effetti del trattamento a base di idrossiapatite di calcio. Immediati e progressivi nel tempo, ovvero visibili sin da subito ma che migliorano nel corso delle settimane, grazie alla produzione di nuovo collagene indotta dall’idrossiapatite di calcio. Dunque, con il trattamento a base di idrossiapatite di calcio si può ottenere un miglioramento della pelle a 360 gradi: texture più liscia e luminosa, riduzione delle rughe, ridefinizione dell’ovale del volto.

Cosa aspettarsi durante e dopo un trattamento con Radiesse® in estate

Il bello del Radiesse® è che i pazienti notano alcuni miglioramenti subito dopo il trattamento, specialmente quando si tratta il rimodellamento del volto. L’effetto correttivo di Radiesse®️ è immediatamente visibile dopo il trattamento. L’azione riempitiva corregge efficacemente lo svuotamento di zigomi, guance e tempie, distende le rughe naso-labiali e quelle della marionetta, caratterizza il mento e armonizza l’ovale del volto ridefinendo la linea mandibolare.

Ma ovviamente come procedura rigenerativa quale è, necessita di alcune settimane per iniziare il processo di stimolazione ed i risultati saranno graduali e progressivi. Nell’arco delle settimane successive al trattamento, la formulazione di Radiesse®️ induce la pelle a ristrutturarsi dall’interno. Questa rigenerazione cellulare si manifesta all’esterno con una maggiore luminosità del volto e una diversa consistenza della pelle che risulta più levigata e dal colorito più uniforme.

La biostimolazione viso con idrossiapatite di calcio è un procedura sicura da eseguire anche durante il periodo estivo. Non presenta controindicazioni e particolari attenzioni. Non presenta tempo di recupero, per cui è possibile ritornare immediatamente alla vita sociale. Il trattamento è delicato e minimamente invasivo. Viene eseguito con la micro-cannula: vengono eseguiti circa 2 punti di accesso per lato, del tutto indolori, che permettono il posizionamento del prodotto in uno strato cutaneo sicuro.

Raramente possono verificarsi piccoli ematomi come qualsiasi altro trattamento iniettivo, che scompaiono in qualche giorno. Buona norma è l’utilizzo di foto-protezione adeguata sempre, indipendentemente dai trattamenti eseguiti.

 

Contatta il Dott. Massimo Vitale