Idrossiapatite di calcio e ultrasuoni microfocalizzati per le rughe del décolleté

idrossiapatite di calcio e ultrasuoni microfocalizzati per le rughe del decollete

 

Idrossiapatite di calcio ed ultrasuoni microfocalizzati:una combinazione ideale per il trattamento delle rughe della zona del décolleté. Perché?

Con il contributo della Dott.ssa Ginevra Migliori

L’invecchiamento della zona del décolleté è la naturale conseguenza della perdita di elasticità e compattezza del tessuto cutaneo che si verifica a causa del tempo. Qui la pelle risente sia delle cause biologiche e sia delle cause ambientali che insieme portano alla comparsa dei classici segni quali rughe, perdita di idratazione e comparsa di lassità cutanea.

Spesso è proprio il décolleté la zona del corpo che più rivela l’età, in particolare per le donne. I motivi principali sono due: il primo, sta nelle caratteristiche della pelle nella zona del décolleté, che risulta mediamente più sottile e più sensibile rispetto a quella del volto, per cui più suscettibile ai fattori di stress ambientali. Il secondo dipende invece solo da noi e dalle nostre abitudini: quante volte includiamo collo e décolleté nella nostra routine quotidiana di skincare? Molto probabilmente questo avviene raramente, per cui i segni dell’invecchiamento compaiono prima sul décolleté piuttosto che sul viso, semplicemente perché lo curiamo molto meno.

I segni dell’invecchiamento sul décolleté sono sostanzialmente gli stessi che vediamo sul viso: rughe, perdita di spessore e volume della pelle, tendenza della stessa a cedere verso il basso. A causa proprio delle lassità, del collo può comparire quello che comunemente chiamiamo “doppio mento”, ma più in generale le lassità cutanee si traducono nella perdita di quello che definiamo “triangolo della giovinezza”. Si perde il triangolo della giovinezza quando zigomi e guance tendono letteralmente a cadere verso il basso, e cedendo il tessuto cutaneo causa uno smussamento dei lineamenti, con la conseguente perdita di definizione della linea mandibolare e dell’ovale del volto. 

Per quanto riguarda invece più da vicino il décolleté, vediamo che i principali segni dell’invecchiamento sono costituiti da:

  • Perdita della qualità della pelle: con il passare del tempo diminuiscono nel derma le concentrazioni di collagene e di elastina, due proteine fondamentali per il mantenimento della compattezza e dell’elasticità della pelle. Il décolleté perde quindi la sua naturale tonicità, lasciando spazio alla formazione di rughe e linee sottili. Nello stesso tempo può accadere che la texture appaia meno liscia ed omogenea, perché l’accumulo di sebo e sporcizia causa la dilatazione eccessiva dei pori della pelle.
  • Formazione di rughe: le rughe si formano sia come conseguenza della perdita di elasticità e compattezza cutanea, e sia come risultato dell’esposizione cronica al sole. La zona del décolleté rientra tra le zone del corpo più esposte, per cui si possono ritrovare delle rughe definite “attiniche” o “da tramatura cutanea”, perché fanno apparire la pelle come fosse sgualcita e simile alla trama di una pergamena.
  • Perdita di spessore del tessuto: la pelle del décolleté è già fisiologicamente più sottile rispetto a quella del volto o di altre zone del corpo. I cambiamenti del tessuto cutaneo che avvengono con il passare del tempo, causano un assottigliamento del tessuto adiposo sottocutaneo ed una diminuzione delle riserve di acido ialuronico. L’acido ialuronico riesce a legarsi a moltissime molecole di acqua, formando una matrice gelatinosa che contribuisce ad idratare e mantenere il turgore superficiale della pelle. Una diminuzione delle riserve di acido ialuronico favorisce pertanto la perdita dei volumi della pelle.

Per contrastare l’invecchiamento della zona del décolleté potremmo prima di tutto dedicare a questa zona il tempo necessario nella nostra routine di skincare. Il trattamento che riserviamo al décolleté è in genere lo stesso di tutto il corpo: detersione sotto la doccia, crema idratante dopo. Come abbiamo visto però, la pelle in questa zona è più sottile e più sensibile, per cui dovremmo riservare una skincare dedicata, almeno una volta alla settimana, oppure ogni due o tre giorni.

La skincare del décolleté dovrebbe iniziare con uno scrub, per rimuovere le cellule morte superficiali e riattivare la circolazione, stimolando la rigenerazione del tessuto. Il passo successivo è una detersione profonda, con prodotti a base grassa che aiutino a rimuovere l’eccesso di sebo, causa principale della dilatazione dei pori. Applichiamo poi un tonico riequilibrante ed una crema idratante o ad azione più specifica, a seconda del nostro tipo di pelle e della nostra età. Per favorire il mantenimento dell’elasticità cutanea è inoltre utile applicare degli oli naturali, come ad esempio l’olio di mandorle dolci.

Come per il viso, anche per il ringiovanimento del décolleté la medicina estetica moderna offre delle soluzioni molto efficaci. Un protocollo di trattamento tra i più innovativi è quello che combina gli ultrasuoni microfocalizzati ecoguidati ed i dermal fillers a base di idrossiapatite di calcio.

Entrambi hanno un’azione biostimolante, in quanto stimolano la produzione di collagene da parte dei fibroblasti. L’idrossiapatite di calcio, formulata sottoforma di microsfere, stimola meccanicamente il lavoro dei fibroblasti. Gli ultrasuoni microfocalizzati invece stimolano la produzione di collagene, sempre da parte dei fibroblasti del derma, attraverso il calore. Più in superficie, il calore stimola la contrazione delle fibre esistenti con un evidente effetto di skin tightening, che si traduce in un miglioramento del tono della pelle. 

La combinazione di questi due trattamenti permette di sfruttare contemporaneamente i vantaggi dell’uno e dell’altro portando come risultato un ringiovanimento naturale del décolleté.

Come funzionano gli ultrasuoni microfocalizzati ecoguidati 

Gli ultrasuoni microfocalizzati ecoguidati sono una tecnologia innovativa utilizzata nel campo del ringiovanimento della pelle, inclusa l’area del décolleté. Questa tecnologia utilizza onde ultrasoniche ad alta intensità focalizzate su strati specifici della pelle per stimolare la produzione di collagene, senza danneggiare la superficie cutanea. 

  • Ecografia per un targeting mirato: L’uso dell’ecografia permette al medico di visualizzare in tempo reale le strutture sottostanti della pelle durante il trattamento. Questo aiuta a indirizzare con precisione gli ultrasuoni microfocalizzati per massimizzare l’efficacia e minimizzare il rischio di danni ai tessuti non target.
  • Stimolazione del collagene: L’energia degli ultrasuoni microfocalizzati stimola il corpo a produrre nuovo collagene.
  • Risultati progressivi nel tempo: Subito dopo il trattamento si assiste ad un effetto skin tightening che progredisce nel tempo. Man mano che il collagene viene rigenerato nei mesi successivi al trattamento, la pelle appare più tonica, liscia e giovane.

Il vantaggio principale di questa tecnologia è che permette un trattamento non invasivo che non richiede tempo di inattività, rendendolo un’opzione popolare per il ringiovanimento cutaneo.

Idrossiapatite di calcio: come stimola la produzione di collagene?

Il filler a base di idrossiapatite di calcio viene iniettato nella pelle come una sospensione di microsfere in un gel acquoso. Questo permette alle microsfere di essere distribuite uniformemente nell’area trattata.

Una volta iniettata, la presenza fisica delle microsfere di idrossiapatite di calcio nel tessuto sottocutaneo fornisce una sorta di “impalcatura” che stimola i fibroblasti della pelle. I fibroblasti sono le cellule responsabili della produzione di collagene, la principale proteina strutturale che mantiene la pelle elastica e turgida. 

I risultati del filler a base di idrossiapatite di calcio sono a lungo termine. La stimolazione del collagene continua nel tempo, quindi i risultati del trattamento possono durare da uno a due anni, a seconda del metabolismo individuale del paziente e di altri fattori.

Ultrasuoni microfocalizzati e filler a base di idrossiapatite di calcio per il ringiovanimento del décolleté

Gli ultrasuoni microfocalizzati ecoguidati e il filler a base di idrossiapatite di calcio sono trattamenti ideali per il ringiovanimento del décolleté in quanto stimolano la produzione di collagene, favorendo il ringiovanimento naturale dell’area del décolleté. L’associazione di questi trattamenti fornisce una strategia per affrontare i segni dell’invecchiamento nel décolleté, offrendo sia benefici immediati che miglioramenti a lungo termine nella qualità della pelle. 

In particolare, gli ultrasuoni microfocalizzati agiscono a diversi livelli di profondità, dove possono stimolare intensamente i fibroblasti. Il filler a base di idrossiapatite di calcio, iniettato nelle rughe del décolleté, fornisce un immediato effetto di riempimento, riducendo l’aspetto delle rughe e delle linee sottili. 

L’associazione di questi due trattamenti permette di agire sia in superficie sia in profondità, garantendo un ringiovanimento più completo. L’effetto combinato può portare a una pelle più liscia, più tonica e visibilmente ringiovanita, con risultati che appaiono naturali e sono duraturi nel tempo. La combinazione può essere adattata alle esigenze specifiche del paziente.

 

Contatta la Dott.ssa Ginevra Migliori