Il trattamento delle rughe del décolleté con l’idrossiapatite di calcio

idrossiapatite di calcio per le rughe del decollete

L’idrossiapatite di calcio utilizzata per il ringiovanimento del volto dà ottimi risultati anche per il trattamento delle rughe del décolleté. Vediamo perché.

Con il contributo della Dott.ssa Gabriella Gentili

Il décolleté è per la donna una delle zone del corpo più femminili e più sensuali, che spesso cerchiamo proprio di valorizzare con delle scollature. Almeno fino a quando non si iniziano a vedere chiaramente delle rughe più o meno profonde. L’invecchiamento cutaneo, infatti, non risparmia la zona del décolleté. Anzi al contrario, perché la porzione di pelle in quell’area è più sottile rispetto a quella del viso, ma è quasi egualmente esposta e soprattutto viene curata meno. Quanti di noi estendono la beauty routine giornaliera anche al décolleté?

Le rughe si formano sul décolleté per svariati motivi. La causa principale è imputabile al processo di cronoaging, e più nello specifico alla perdita di collagene e di elastina che si verifica con il tempo che passa. Con gli anni accade infatti che i fibroblasti, cellule specializzate del derma, rallentano progressivamente la produzione di nuove molecole di collagene e di elastina. Queste due molecole sono proteine con una struttura fibrillare, le quali intrecciandosi formano uno scheletro con funzioni di sostegno per l’epidermide. Fino a quando la rete di collagene ed elastina è efficiente, la pelle si mantiene compatta ed elastica contrastando la formazione delle rughe, mentre quando le riserve di collagene ed elastina iniziano a scarseggiare, si lascia spazio alla formazione delle rughe.

Un altro aspetto da prendere in considerazione come causa dell’invecchiamento del décolleté è il fotoaging: le radiazioni UV contenute nei raggi solari promuovono nell’organismo la produzione di radicali liberi in eccesso, i quali favoriscono la degradazione di collagene e di acido ialuronico, uno zucchero importante per il mantenimento dell’idratazione profonda, dei volumi e dello spessore della pelle. L’acido ialuronico si lega infatti a moltissime molecole di acqua formando una matrice gelatinosa nel derma, mantenendo intatti quelli che sono i volumi e lo spessore della pelle, creando il naturale film idrolipidico sulla pelle a livello del décolleté.

Dato quindi che il décolleté invecchia come il viso, anzi ancora più precocemente, il naturale film idrolipidico, creato dall’acido ialuronico e dalla produzione di sebo delle ghiandole sebacee, ovviamente, nell’invecchiamento tenderà a scomparire, pertanto nella beauty routine giornaliera è importante dedicare del tempo proprio a questa parte del corpo. Gli step di base sono sempre gli stessi: 

  • Detersione: la pulizia della pelle nella zona del décolleté è importante, e non basta il bagnoschiuma che utilizziamo quando facciamo la doccia. Ogni due o tre giorni passiamo il latte detergente anche sul décolleté, perché aiuta meglio a pulire i pori (anche sul décolleté possono comparire pori dilatati e punti neri!)
  • Tonico: per lo stesso motivo del viso, andiamo a restringere i pori e riequilibrare il PH.
  • Crema: sul mercato troviamo creme specificamente formulate per ridurre le rughe del décolleté. Gli ingredienti sono retinoidi, antiossidanti, acidi esfolianti e fattori di crescita che aiutano a stimolare il rinnovamento cellulare, migliorare la texture della pelle e ridurre l’aspetto delle rughe. Ovviamente l’applicazione giornaliera di creme idratanti e protettive è sempre consigliata per aiutare a proteggere la pelle dai danni ambientali ed a migliorare la sua elasticità.

Le rughe che si formano sul décolleté sono sia rughe d’espressione, sia gravitazionali e sia rughe di tipo attinico. Le prime due sono causate dal movimento dei muscoli e dalla postura. Ad esempio, stare sempre con la testa china favorisce la formazione delle rughe sul collo (conosciute come gli “anelli di Venere”), mentre esporsi al sole senza adeguata protezione sappiamo favorire la formazione delle cosiddette rughe attiniche o a pergamena (proprio perché la trama della pelle sembra quella di una pergamena).

Per il trattamento delle rughe sul décolleté in medicina estetica vengono utilizzati con successo i dermal fillers. Una formulazione che si sta rivelando molto efficace e promettente è quella a base di microsfere di idrossiapatite di calcio immerse in un gel carrier di carbossimetilcellulosa.

L’idrossiapatite di calcio stimola i fibroblasti del derma a produrre nuovo collagene, aiutando a ripristinare le riserve perse con il tempo. Il gel carrier ha un’azione umettante, rimpolpante e bioattiva, in quanto la sua porosità favorisce l’accesso dei fibroblasti alle microsfere di idrossiapatite di calcio. 

La formulazione dei dermal fillers a base di idrossiapatite di calcio

La formulazione del trattamento a base di idrossiapatite di calcio è costituita per il 70% dal gel carrier carbossimetilcellulosa e acqua, e per il 30% da microsfere di idrossiapatite di calcio (ioni calcio e ioni fosfato).
Quando iniettato nella pelle, il gel fornisce un immediato effetto di riempimento, mentre le microsfere di idrossiapatite di calcio stimolano la produzione di collagene naturale nel tempo, fornendo un effetto lifting e un miglioramento a lungo termine della struttura e dell’elasticità della pelle.

Le caratteristiche e le proprietà del gel carrier 

La carbossimetilcellulosa è un gel carrier che si utilizza in medicina. Questo gel ha diverse caratteristiche che lo rendono adatto per essere utilizzato come veicolo per i filler, tra cui:

  • Biocompatibilità: La carbossimetilcellulosa è generalmente considerata biocompatibile, il che significa che è ben tollerata dall’organismo umano.
  • Viscosità regolabile: La viscosità del gel a base di carbossimetilcellulosa può essere regolata in base alle esigenze del trattamento. Questo permette ai medici estetici di personalizzare il trattamento in base alle preferenze del paziente e alle specifiche esigenze della zona da trattare.
  • Capacità di ritenzione dell’acqua: La carbossimetilcellulosa ha la capacità di trattenere l’acqua, il che può contribuire a mantenere l’idratazione della pelle nella zona trattata, migliorando così la sua elasticità e il suo aspetto.
  • Stabilità: I gel a base di carbossimetilcellulosa sono generalmente stabili e mantengono la loro consistenza nel tempo, il che è importante per garantire risultati duraturi.
  • Assorbimento lento: Questo tipo di gel tende ad essere assorbito più lentamente dal corpo rispetto ad altri tipi di filler, contribuendo a prolungare la durata dei risultati del trattamento.
  • Minimizzazione del gonfiore: La carbossimetilcellulosa può aiutare a minimizzare il gonfiore e l’edema nella zona trattata, contribuendo a ridurre il tempo di recupero post-trattamento.

In generale, il gel a base di carbossimetilcellulosa offre una combinazione di proprietà che lo rendono una scelta efficace e sicura come veicolo per i filler utilizzati in medicina estetica.

L’efficacia dei dermal fillers con idrossiapatite di calcio nel trattamento delle rughe del décolleté

Le rughe del décolleté possono essere trattate efficacemente con il filler a base di idrossiapatite di calcio. Quando il filler viene iniettato nelle rughe del décolleté, fornisce un immediato effetto di riempimento, riducendo l’aspetto delle rughe e delle linee sottili.

Inoltre, le microsfere di idrossiapatite di calcio contenute nel filler stimolano la produzione di nuovo collagene nella zona trattata nel corso del tempo. Questo processo di stimolazione del collagene può contribuire a migliorare ulteriormente la qualità della pelle del décolleté, rendendola più tonica, elastica e uniforme nel tempo.

I dermal fillers con idrossiapatite di calcio danno dei risultati a distanza che possono durare fino a 18 mesi; la cui produzione di collagene ed elastina già dopo 4 mesi è superiore se paragonata ai dermal fillers con acido ialuronico.

 

Contatta la Dott.ssa Gabriella Gentili